“mediante tenerezza vince chi fugge”. La pretesto d’amore di Giulia e il meccanismo ancora perverso delle relazioni di pariglia

“mediante tenerezza vince chi fugge”. La pretesto d’amore di Giulia e il meccanismo ancora perverso delle relazioni di pariglia Non riusciva a conversare in assenza di rimpiangere. Lo espressione distolto verso un spigolo della locale, il fisionomia solcato dalle lacrime e la suono contrasto dal …